Efficienza fotovoltaico: raggiunto il 37,8%

Novità sul fronte dell’efficienza fotovoltaico. La società del gruppo Boeing, Spectrolab, ha dichiarato di aver conseguito un record inedito: la conversione del 37,8% dell’energia solare che investe la cella fotovoltaica in energia elettrica. Tale valore rappresenta un termine superiore di due volte e mezzo rispetto quanto raggiunto dalle normali celle che compongono i pannelli solari in commercio.

A dispetto di quello che si potrebbe immaginare, questa soluzione efficienza fotovoltaico non è stata raggiunta con un fotovoltaico a concentrazione. Il record è stato conseguito, nonché certificato dal Department of Energy degli Stati Uniti, senza il supporto di lenti che vanno a concentrare i raggi solari sulla cella. L’elemento chiave che ha permesso il balzo in avanti tecnologico è costituito dalle giunzioni.

In particolare l’azienda parla di celle a multigiunzione, composta da due o più materiali. Una dizione piuttosto generica, che riflette il bisogno di riservatezza richiesto dai partner di Specrtolab, tra cui figura anche la Difesa degli Stati Uniti.

Spectrolab è una società dell’unità Defense, Space & Security di Boeing e produce in prevalenza celle, moduli e sensori di precisione per l’industria aerospaziale. Tanto per avere un esempio concreto dei risultati già conseguiti, Spectrolab ha prodotto le celle fotovoltaiche che alimentano il Rover su Marte.

L’azienda ha inoltre annunciato che sarà possibile toccare il 45% di efficienza fotovoltaico aggiungendo un basso fattore di concentrazione con le lenti. L’unico problema è che stiamo ancora parlando di soluzioni sperimentali, che non vedremo a breve termine sulle nostre abitazioni.